Questo sito non è affiliato a enti governativi e non è il box office ufficiale. Il prezzo del biglietto supera il valore nominale. Il nostro sito web non è affiliato a nessun ente pubblico e non è l’ufficio di vendita ufficiale. I prezzi superano il valore nominale.

Torri della Sagrada Família

La Sagrada Família fu immaginata da Antoni Gaudí con un totale di 18 torri o guglie. Ognuno di essi è dedicato a un’importante figura religiosa. Dodici torri sono state realizzate con i nomi dei Dodici Apostoli e sono situate sulle tre facciate del Tempio: Natività, Passione e Gloria. Le altre sei torri sono dedicate ai Quattro Evangelisti, alla Vergine Maria e a Gesù Cristo, e una volta completata sarà la più alta di tutte. Finora ne sono stati completati otto, che corrispondono ai quattro apostoli della facciata della Natività e ai quattro apostoli della facciata della Passione. La facciata della Gloria e le sue torri sono attualmente in costruzione. 

Torri della facciata del Presepe

La Facciata della Natività è una parte unica del tempio perché è stata costruita direttamente da Gaudí. Quando Gaudí morì nel 1926, l’unica torre terminata era quella di San Barnaba, mentre le altre tre erano già in fase avanzata; sono dedicate a San Simone, San Giuda, San Taddeo e San Matteo. Queste torri sono chiamate Campanili.

I Campanili; i due interni hanno un’altezza di 107 metri, mentre i due esterni sono alti 98 metri. È uno degli elementi principali e più caratteristici della facciata. Sono totalmente accessibili attraverso scale a chiocciola, con un relativo spazio vuoto e la possibilità di raggiungere la cima. La lunghezza di tutti i Campanili è aperta da una sorta di veneziane che permettono di diffondere il suono delle campane tubolari come previsto da Gaudí. La silhouette della parte superiore ricorda il bastone di un vescovo. Ci sono anche altri simboli da ammirare: il nodo dell’anello del Vescovo e, nel culmine, una croce d’oro con le lettere maiuscole dell’Apostolo a cui ogni torre è dedicata.

sagrada familia towers

Ognuna delle Torri è dedicata a un Apostolo, rappresentato in una grande statua seduta, posta in un punto in cui le Torri passano da una struttura quadrata a un’altra circolare, che permette negli spazi triangolari risultanti, balconi che fungono da base e da cui si può uscire per godere di una splendida vista. 

La facciata della Natività è rivolta a nord-est, a simboleggiare il punto in cui il sole nascente rappresenta la nascita di Gesù Cristo. Salendo sulle Torri si gode della migliore vista della parte orientale della città di Barcellona, che comprende le montagne e lo scorcio dell’oceano. E anche lo spettacolo delle sculture sulle torri. Tutte le Torri sono accessibili ai visitatori e un ponte che collega due delle quattro Torri permette di godere di una vista spettacolare e fotogenica di Barcellona. L’accesso avviene tramite un ascensore per salire, mentre per scendere è necessario prendere le scale. 

towers of the sagrada familia

Torri di facciata della passione

La facciata della Passione è rivolta a ovest e rappresenta la sofferenza e il dolore di Cristo durante la crocifissione. Anche dal punto di vista decorativo è opposta alla facciata della Natività, più spoglia, semplice e lineare. È l’unica parte della Sagrada Família che presenta linee rette e forme geometriche bordate. Questa facciata rappresenta la passione e la morte di Gesù Cristo. La facciata della Passione presenta anche quattro campanili.

Questi campanili sono dedicati ai quattro Apostoli: San Giacomo, San Tommaso, San Filippo e San Bartolomeo. I due centrali hanno un’altezza di 112 metri, mentre quelli esterni sono alti 107 metri. Ciascuna delle Torri è rappresentata da un’enorme statua, situata a un terzo dell’altezza della lunghezza totale delle Torri. Tra le due torri centrali c’è un ponte a 60 metri di altezza. Le Torri hanno una forma più romboidale, ma a una certa altezza diventano ellittiche. Sono completamente accessibili attraverso scale a chiocciola con un importante spazio vuoto centrale. L’intera lunghezza dei Campanili è aperta da una sorta di tende che permettono la diffusione del suono delle campane tubolari prevista da Gaudí. Le Torri della Facciata della Passione sono più recenti, iniziate nel 1954 e terminate nel 2018.

Dalle Torri della Facciata della Passione è possibile godere di due tipi di vista. Si possono ammirare le sculture scheletriche sulle quattro Torri della Facciata della Passione e la vista mozzafiato sul fresco blu del Mar Mediterraneo. Tutte le Torri sono ora accessibili ai visitatori e per salire si può utilizzare un ascensore, ma per scendere è necessario scendere le scale. E per poter salire sulle Torri è necessario prenotare un biglietto con questo accesso.

Torri centrali

Nel corso degli anni ci sono stati diversi momenti storici lungo il percorso della Sagrada Família verso il 2026, anno in cui si stima che il tempio sarà completato. Nel 2019, le Torri Centrali hanno guadagnato così tanto in altezza che ora sono più alte dei Campanili che hanno caratterizzato la Sagrada Família per tanti anni. Ciò significa che l’immagine iconica che il tempio ha rappresentato per oltre un secolo, quella delle Torri sulla Facciata della Natività che si stagliano contro il cielo, rimarrà nel passato mentre la costruzione dell’edificio procede, dato che le sei Torri centrali dovrebbero raggiungere i 172,50 metri nel 2022.

Le torri centrali rappresentano Gesù Cristo al centro, la Vergine Maria e i quattro Evangelisti intorno a lui. I quattro evangelisti sono gli autori dei Vangeli, testi che descrivono la vita esemplare di Gesù Cristo. I quattro Vangeli della Bibbia sono stati scritti da Matteo, Marco, Luca e Giovanni, il primo e l’ultimo erano discepoli diretti di Gesù. Per questo gli evangelisti sono molto importanti perché rappresentano, fino a un certo punto, la parola di Dio. Queste torri raggiungeranno i 125 metri di altezza.

towers of the holy family

Molto importante è la Torre della Vergine, che si trova di fronte a quella del Gesù, anche se leggermente più piccola delle Torri degli Evangelisti, con un’altezza di 123 metri. Al centro di tutto c’è la Torre di Gesù Cristo, alta 172,50 metri, che farà della Sagrada Família la chiesa più alta del mondo una volta completata. Inoltre, l’altezza della Torre Centrale fu intenzionalmente progettata da Gaudí per essere un metro più bassa della collina di Montjuïc a Barcellona, la più alta della città, perché riteneva che il suo edificio non dovesse essere più alto dell’opera di Dio.

sagrada familia lift to the top

Ascensore per le Torri

Le Torri della Facciata della Natività e della Passione sono state completate e sono aperte ai visitatori tutto l’anno con un costo aggiuntivo se si prenota il biglietto per visitare la Sagrada Família. Offrono una vista spettacolare sulla città di Barcellona e sullo splendido Mar Mediterraneo. Una volta completate, anche le Torri Centrali e le Torri della Facciata della Gloria saranno accessibili al pubblico.

Per salire sulle Torri c’è un ascensore, e su ogni facciata c’è un ascensore per salire e godersi il panorama mozzafiato. Per motivi di sicurezza, si sconsiglia la salita alle persone con problemi di mobilità, poiché per scendere è necessario passare attraverso le scale.